“La fabbrica del Duomo”, il cortometraggio ritrovato di Dino Risi

Da oggi disponibile con la Milano Duomo Card

16 Marzo Mar 2021 1127 2 years ago
Ddecd388 E618 41Ba 8E4c 100D48b1fb7e Xl

L’Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano si apre per rendere finalmente fruibile una rarissima preziosità cinematografica a tutti i sostenitori della Cattedrale e dei suoi restauri, possessori della Milano Duomo Card: lo straordinario cortometraggio di Dino Risi La fabbrica del Duomo, realizzato dal grande regista nel 1949.

Un pezzo di storia del cinema, mai prima d’ora accessibile al grande pubblico, che ci riporta nella Milano dell’immediato dopoguerra, alla scoperta dei segreti della Fabbrica e delle atmosfere di una città dal sapore antico, seguendo la via del marmo dalla scoscesa Cava di Candoglia, percorrendo la rete dei Navigli fino alla nebbiosa Darsena, dove le massaie lavano i panni, per approdare infine alla Cattedrale: qui scalpellini e operai si arrampicano sui ponteggi.

Il video è disponibile online sul sito ufficiale duomomilano.itnella sezione dedicata ai titolari della Milano Duomo Card, accessibile con un codice riservato rilasciato dopo l’acquisto.

La card, disponibile in varie tipologie, anticipa l’esperienza di visita (anche con biglietti e percorsi per il Duomo, le Terrazze, l’Area Archeologica e accesso illimitato al Museo del Duomo per un anno, usufruibili alla riapertura) grazie ai contenuti multimediali di approfondimento per esplorare tutti i tesori della Cattedrale e per seguirne i restauri. E ancora, con la possibilità di scegliere un omaggio dalla collezione ufficiale del Duomo, disponibile da marzo anche sulla nuova piattaforma e-commerce duomoshop.com.

Il cortometraggio di Dino Risi dedicato alla Fabbrica del Duomo è una preziosità che oggi torna alla luce grazie alla collaborazione della Veneranda Fabbrica con Fondazione CSC - Archivio Nazionale Cinema Impresa, presso cui è stata depositata la copia originale, insieme alle pellicole dei corti dello stesso Risi rinvenute in Archivio solo pochi anni fa.

 

ACQUISTA O REGALA LA MILANO DUOMO CARD SU DUOMOMILANO.IT PER SOSTENERE I RESTAURI DELLA CATTEDRALE

ACQUISTA


GUARDA IL VIDEO


LA STORIA DELLA PELLICOLA DI RISI, OGGI FINALMENTE ACCESSIBILE AL GRANDE PUBBLICO

Presso l’Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo, nel 2012, vennero ritrovati alcuni video inediti di Dino Risi. La collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, a cui fu allora affidato l’incarico di restaurare le pellicole, portò alla scoperta di un filmato eccezionale, girato nel 1949, riguardante proprio la Veneranda Fabbrica del Duomo. Il cortometraggio racconta il lavoro della fabbriceria nel dettaglio, svelando come mai prima era accaduto, il Duomo dal punto di vista di chi si preoccupa da secoli della sua costruzione e tutela. Dagli uffici che affacciano ancora oggi sulle grandi vetrate dell’abside il racconto muove fino alle sorgenti del Duomo, dove generazioni di operai hanno estratto il meraviglioso marmo bianco e rosa che rende la Cattedrale milanese un capolavoro unico al mondo.

La pellicola ci accompagna poi lungo i Navigli, ripercorrendo il viaggio del marmo che, giunto al cantiere marmisti, viene lavorato con sapienza dagli scalpellini. La veduta del laboratorio ci porta dietro le quinte del Duomo in quegli anni, quando si provvedeva insieme a sanare le ferite della guerra e arricchire la Cattedrale con nuove incredibili opere quali le imposte di bronzo delle porte minori. Risi ci conduce infine all’interno del Duomo, dove l’operosità degli addetti alla cura del tempio si mescola ai gesti e agli sguardi dei fedeli che trovano nella Cattedrale una casa di vera pace.

VENERDÍ 26 MARZO 2021 ALLE ORE 18.30 UN WEBINAR DEDICATO AL DUOMO E IL CINEMA

Per rendere omaggio alla ritrovata pellicola di Dino Risi La fabbrica del Duomo, la Veneranda Fabbrica organizza per venerdì 26 marzo 2021, alle ore 18.30, un webinar dedicato al Duomo e il cinema: Ciak si gira! Il Duomo di Milano nella narrazione cinematografica.

L’evento si terrà sulla piattaforma Zoom e la partecipazione è gratuita.

PRENOTA ORA

News

Social